Articoli marcati con tag ‘Sinead O’Connor’

 

Sinead rips Pope photo into pieces
Sinead rips Pope photo into pieces

Il 3 ottobre 1992, la cantante rock irlandese Sinead O’Connor fu ospite al Saturday Night Live. Dopo aver eseguito l’ultimo singolo del nuovo album, Am I Not Your Girl?, si cimenta in una versione a capella di “War”, una canzone di Bob Marley che in passato era stato censurata perchè si diceva istigasse apertamente alla violenza. Sinead, vestita di bianco e circondata da candele, durante l’esibizione cambiò le parole “ingiustizia razziale” con “abuso sessuale” e al termine del brano, gridando “Combatti il vero nemico!”, estrasse dal nulla una foto di Papa Giovanni Paolo II e la strappò davanti alle telecamere. Il gelo invase lo studio, la NBC mandò la pubblicità, ma venne immediatamente subissata di telefonate di protesta che accusavano la cantante di blasfemia. Successivamente Sinead non commentò il suo gesto scatenando così un’infinità di polemiche, e due settimane dopo, in occasione del compleanno di Bob Dylan al Madison Square Garden, venne accolta da un assordante mix di insulti e applausi: evidentemente condizionata da quell’accoglienza ripetè l’esibizione a capella con una forza incontrollata quasi a voler, da sola, ammutolire la folla e terminò in un mare di lacrime tra le braccia di Kris Kristofferson: quel momento segnò anche l’inizio del declino artistico dell’eccentrica performer irlandese.

La riconciliazione formale con il Papa avvenne il 22 settembre 1997, quando in un’intervista chiese al Santo Padre di perdonarla. Definì il suo comportamento come “un atto ridicolo, il gesto di una ragazza ribelle”, commesso “perché ero in ribellione contro la fede, ma ero ancora all’interno della fede”. Citando Sant’Agostino, ha poi aggiunto, “La rabbia è il primo passo verso il coraggio.”, tanto che verso la fine degli anni 90 Sinead aderì alla congregazione del controverso vescovo irlandese Michael Cox, che la ordinò prete senza però l’autorizzazione del Vaticano che liquidò l’accaduto definendolo semplicemente “bizzarro”.

\”War\” performance at Saturday Night Live, 0ctober 3, 1992

Share